it hr de si
Labinci 103CINDICAZIONI STRADALI
52464 Castellier
Istria - CROAZIA
T: +39 339 653 6125 ● E: info@dentabel.it
facebook google plus tweeter youtube

Fratture e lesioni dei denti: come comportarsi e quali trattamenti scegliere

Pubblicato il 06.11.2016.

I denti possono subire lesioni, traumi e fratture per diversi motivi. Infatti, spesso in caso di incidenti più gravi vengono danneggiati anche i denti, ma anche una semplice caduta può provocare la frattura di un dente. Lesioni ai denti possono venir provocate dalla masticazione di cibi troppo duri (noccioline, cioccolato fondente, ecc) come anche dal bruxismo.

I primi denti permanenti sono quelli più fragili, dalle radici ancora non sviluppate, e vanno tenuti sotto particolare controllo. 

Come comportarsi in caso di trauma o frattura di un dente?

Dopo qualsiasi incidente o trauma che abbia interessato il volto è bene procedere anche con un controllo odontoiatrico. Infatti, non è detto che i denti abbiano subito lesioni evidenti, quali fratture, ma è possibile che sia stata danneggiata la polpa, il che può portare alla necrosi della polpa, e quindi a infezioni o ascessi e alla perdita del dente. Vi sono poi traumi che possono lesionare il dente in modo che questo fuoriesca dall’alveolo (avulsione) o si sposti rispetto alla sua posizione naturale (lussazione). In caso di avulsione, portate dal medico anche il dente perso ma non lavatelo.
 

In caso di frattura è fondamentale capire se la lesione interessi soltanto la parte dura della corona, o se abbia raggiunto anche la polpa o la radice. Nel primo caso si provvederà ad effettuare una ricostruzione. Nel caso in cui la polpa si trovi scoperta, si può procedere in due modi: 

  • all’apecificazione che stimola lo sviluppo radicolare, in caso di radici non del tutto sviluppate

  • alla devitalizzaione con ricostruzione in caso di radici sviluppate

Nel caso in cui la corona si sia staccata dalla radice, questa può essere “incollata” con degli adesivi e resine specifici. In questo caso è molto importante che il paziente conservi il pezzettino fratturato della corona nel latte o nel acqua onde evitare che si disidrati. Nel caso in cui la frattura interessa anche la radice è difficile che il dente si conservi, ma il vostro medico vi saprà dare una diagnosi corretta e vi indicherà quali sono le aspettative più reali. 

comments powered by Disqus

Articoli correlati

Richiedi un preventivo oppure chiamaci al 339 653 61 25

OPINIONI DEI PAZIENTI

Massimo, Udine

Arturo L., Cesena

Dario L.

Maurizio, Bologna

Rosaria, Bologna

Franca B.

Antonietta, Udine

Tutto è andato meglio di quello che pensavo. Il lavoro è stato ottimo. Sono stata contenta, come del resto la mia famiglia che è stata curata...

Elisa Ruscio (Mi)

Tutte le testimonianze

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI

Blog - 28.01.2014.

Otturazioni in composito

Iscriviti alla Newsletter!

*Campi obbligatori

TROVACI SU FACEBOOK